MODULI AMPLIFICATORI

La scelta del modulo amplificatore è quella più importante da effettuare in quanto da essa dipendono la qualità e le performances del prodotto che si decide di realizzare per il proprio impianto. A tal fine si dovranno tenere presenti i seguenti fattori: 

1) l'impedenza di carico dei diffusori che si intendono pilotare, espressa in Ohms; 

2) la potenza di cui si necessita, espressa in Watt; 

3) l'impedenza del segnale di ingresso, espressa in Ohms;

4) la classe di funzionamento. 

In particolare, per quanto riguarda la classe di funzionamento, attualmente vengono proposte in questo sito quelle più significative: la classe analogica AB e le due principali classi digitali D e T. Le differenti modalità tecniche di amplificazione del segnale influiscono ovviamente su una serie di elementi come i costi, i livelli di distorsione armonica, l'ingombro, l'efficienza, la potenza, e via dicendo. Le classi digitali, ad esempio, sono caratterizzate da un'altissima efficienza per cui è possibile ottenere elevate potenze anche con moduli relativamente piccoli e contenitori privi di pesanti ed ingombranti dissipatori di calore. La classe AB, al contrario, produce calore che deve essere correttamente dissipato ed in genere la loro alimentazione è di tipo lineare (trasformatore toroidale + PSU): il tutto si traduce nella necessità di adottare contenitori di alluminio di maggiori dimensioni e peso. Relativamente alle differenze sonore tra le varie classi di amplificazione è difficile fornire una valida descrizione oggettiva e l'esperienza d'ascolto è l'unico vero elemento che può influenzare e determinare la scelta. 

Per i meno esperti il nostro staff è comunque sempre a disposizione per ogni tipo di consulenza al riguardo. Le richieste potranno essere effettuate via mail senza alcun costo aggiuntivo.

1/7

Copyright © 2013-2019  Rouge Audio Design.